Recensione Moneyfarm 2018: conviene?

recensione Moneyfarm

Moneyfarm è una nota società di consulenza finanziaria indipendente. Fondata nel 2011 da Paolo Galvani e Giovanni Daprà, è oggi uno dei servizi più autorevoli e apprezzati d’Europa per la gestione patrimoniale. Ma che cosa fa? E con che caratteristiche?
BAnner 970x250

Cosa fa Moneyfarm

Come anticipato, Moneyfarm è un servizio di consulenza finanziaria nato per offrire ai propri utenti dei piani di investimento diversificati, a bassi costi di gestione e con obiettivi ponderati sul proprio orizzonte temporale.

Come investe Moneyfarm

Moneyfarm investe in portafogli di investimento composti da ETF, fondi comuni di investimento a gestione “passiva”, quotati in Borsa, con basse commissioni, elevata trasparenza e forte liquidità.

Come posso utilizzare Moneyfarm

Chiarito quanto sopra, Moneyfarm è utilizzabile dietro una semplice iscrizione online, e contestuale sottoscrizione del contratto di servizio. Nella fruizione della sua piattaforma sarà possibile beneficiare della realizzazione di un portafoglio personalizzato di investimento, monitorato costantemente da un team di esperti che andrà a verificare la coerenza del piano rispetto agli obiettivi prefissati, operando eventuali aggiustamenti nelle ipotesi in cui si rendano necessari per poter mantenere costante il livello di rischio.

Quanto posso guadagnare con Moneyfarm

Il guadagno con il servizio Moneyfarm non è stimabile ex ante, dipendendo esso dall’andamento dei mercati finanziari. Può tuttavia essere utile rammentare – a titolo di indicazione non in grado di fornire una stima dei futuri guadagni – come sono andate le gestioni dal 2011 a questa parte, sulla base dei 6 diversi livelli di rischio dei portafogli finanziari Moneyfarm:

  • Livello di rischio 1: + 13,1%
  • Livello di rischio 2: + 20,1%
  • Livello di rischio 3: + 28,7%
  • Livello di rischio 4: + 34,2%
  • Livello di rischio 5: + 47,3%
  • Livello di rischio 6: + 47,5%.

Quanto costa Moneyfarm

Il costo del servizio Moneyfarm dipende dal patrimonio investito. In caso di capitali inferiori ai 3.000 euro, la remunerazione che l’operatore percepirà sarà pari all’1,25%; in caso di capitali tra i 3.001 euro e i 200.000 euro il costo scende allo 0,7%; infine, in caso di capitali superiori ai 200.000 euro, il costo per il servizio Moneyfarm scenderà allo 0,5% annuo sul patrimonio investito. Tenete inoltre conto che ai costi di cui sopra occorrerà aggiungere il costo dei fondi sottoscritti, pari mediamente allo 0,3%.

Quelli di cui sopra sono gli unici costi da sostenere: non vi è infatti alcun costo di apertura o costo di negoziazione, già incluso nell’abbonamento Moneyfarm.

Comments (No)

Leave a Reply