Recensione e opinioni Betterment 

Betterment, con circa 15 miliardi di dollari di asset gestiti, è certamente tra i massimi leader tra i robo-advisor.  L’azienda offre attualmente due opzioni di servizio: Betterment Digital, la sua offerta “standard”, senza account minimo e con addebito dello 0,25% annuo delle commissioni sugli asset in gestione. I clienti che utilizzano questo servizio possono consultare i consulenti finanziari tramite messaggi in-app. Betterment Premium fornisce invece anche un accesso telefonico illimitato ai consulenti finanziari certificati, ma con una commissione dello 0,40% annuo e un deposito minimo di 100.000 dollari.

Betterment _ Online Investment Platform and Financial Advisor

Vantaggi Betterment

Come sempre, cerchiamo di comprendere quali siano i principali punti di vantaggio di Betterment, e dove invece il servizio può migliorare.

Cominciamo con i suoi pro:

  • deposito minimo: Betterment per molto tempo è stato uno dei pochi robo-adviros che non richiede un deposito minimo. Tuttavia, questo vale solo per la sua offerta Betterment Digital. Betterment Premium richiede invece un saldo minimo di 100.000 dollari in cambio di un accesso telefonico illimitato ai consulenti finanziari;
  • investimenti: come molti robo-advisor, Betterment basa la sua filosofia di investimento su una moderna teoria del portafoglio, che evidenzia i vantaggi della diversificazione. L’azienda utilizza fondi negoziati in borsa (ETF) in grado di rappresentare circa 12 asset class per diversi livelli di tolleranza al rischio e per i propri obiettivi. Peraltro, si tenga anche conto che gli investitori che lo desiderano possono scegliere anche un portafoglio socialmente responsabile, che utilizza solo ETF costituiti da società le cui pratiche commerciali sono in linea con determinati scopi sociali come quelli ambientali. Sempre in relazione alla gestione degli investimenti, evidenziamo anche che Betterment riequilibra automaticamente i portafogli degli investitori quando i flussi di cassa in entrata o in uscita – sotto forma di dividendi, contributi o prelievi – o quando l’allocazione a una particolare asset class si discosta dal livello target di oltre il 2% – 3%;
  • commissioni di gestione: l’azienda ha due distinti piani, ciascuno con una diversa commissione di gestione. In particolare, Betterment Digital ha un canone annuo dello 0,25%, offrendo principalmente una consulenza interamente digitale, con accesso alla messaggistica in-app con i consulenti finanziari e risposta entro 24 ore; di contro, Betterment Premium ha un canone annuo dello 0,40%, ma in più offre l’accesso a un team di consulenti per il monitoraggio dell’account, oltre a chiamate telefoniche ed e-mail illimitate. La commissione di gestione dello 0,25% di Betterment Digital è ancora poco costosa rispetto a quella di molti robo-advisor, e la possibilità di consultare i propri consulenti finanziari, tramite messaggi in-app, è sicuramente un bel vantaggio. Allo stesso modo, il compenso stabilito per Betterment Premium sembra essere piuttosto ragionevole, visto e considerato che propone l’accesso alla consulenza “umana” attraverso un consulente di fiducia. Inoltre, per capitali superiori a 2 milioni di dollari, Betterment Digital costa lo 0,15% e Premium costa lo 0,30%, con uno sconto di 10 punti base;
  • pacchetti di pianificazione finanziaria: Betterment offre anche dei pacchetti di pianificazione finanziaria mirati a specifici eventi della propria vita. Ad esempio, 199 dollari permetteranno di ottenere un pacchetto di “pianificazione universitaria”, che include un’ora al telefono con un consulente finanziario per parlare di strategie di risparmio finalizzate all’Università;
  • risparmio basato sugli obiettivi: il processo di iscrizione a Betterment conduce l’utente mediante un esercizio di definizione degli obiettivi. Al termine di un questionario, sarà possibile ponderare i propri obiettivi con le raccomandazioni di Betterment;
  • Smart Saver: il conto Smart Saver di Betterment è un account dedicato a far fruttare la liquidità in più dei clienti, investendo in un portafoglio obbligazionario a basso rischio. Betterment afferma che l’attuale rendimento atteso è di circa il 2,44%, che scende a circa il 2,0 – 2,1% dopo le commissioni;
  • beneficenza: Betterment offre anche uno strumento di beneficenza, permettendo ai clienti che lo desiderano di poter effettuare delle erogazioni liberali direttamente sulla propria piattaforma.

Svantaggi Betterment

Naturalmente, anche Betterment non è esente da punti di miglioramento potenziale:

  • nessuna indicizzazione diretta: Betterment non ha uno strumento di indicizzazione diretta come ad esempio avviene con Wealthfront. Ricordiamo che l’indicizzazione diretta permette di acquistare i singoli titoli detenuti da un indice, piuttosto che l’ETF che segue quell’indice. Questo può aiutare a individuare migliori opportunità di rendimento;
  • obiettivi di sicurezza: uno degli obiettivi suggeriti da Betterment è quello di creare una sorta di “rete di sicurezza”, ovvero un fondo di emergenza. Tuttavia, il fondo di emergenza sarà comunque investito in azioni e obbligazioni, mentre probabilmente sarebbe più saggio non investire affatto questo capitale, soprattutto se il target è sottofinanziato;
  • trasferimento titoli: nel momento in cui si sceglie di trasferire i propri asset da Betterment a un’altra azienda, sarà necessario procedere all’invio di tanti documenti e ad attese notevoli.

Opinioni Betterment

Alla luce di quanto sopra, non possiamo non rammentare come Betterment sia il più grande robo-advisor indipendente, e la velocità con cui è stato in grado di attrarre clienti da tutto il mondo è davvero impressionante. Le sue caratteristiche di vantaggio superano abbondantemente i margini di miglioramento, rendendolo pertanto un sicuro approdo per chi è alla ricerca di un buon consulente finanziario online!

Link | Betterment

Lascia un commento