Come Scegliere un Robo Advisor

Se vi siete avvicinati al mondo degli investimenti finanziari da poco tempo, è possibile che nelle vostre ricerche sulle migliori opportunità online vi siate imbattuti nei Robo Advisor. Ma di cosa si tratta? E come scegliere il “migliore” per voi?

Come scegliere un Robo Advisor

Che cos’è un Robo Advisor (o Robo-Advisor)

Pur nella premessa che il tema meriterebbe approfondimenti più estesi (per questo motivo torneremo sulla materia più volte nei prossimi giorni), possiamo iniziare con il rammentare come i Robo Advisor siano dei servizi di money management, ovvero delle piattaforme di gestione del denaro che – mediante la fruizione di specifici algoritmi – sono in grado di costruire portafogli finanziari personalizzati sul proprio cliente, e ponderati sulla base di una serie di caratteristiche (obiettivi di investimento, orizzonte temporale, propensione al rischio, ecc.) che il servizio sarà in grado di rilevare.

La pagina Wikipedia, seppur in lingua inglese, forniscono ulteriori informazioni utili a comprendere meglio il meccanismo di funzionamento.

Cosa fa il Robo Advisor?

Con quanto sopra rammentato possiamo dunque indicare come il Robo Advisor sia un programma algoritmico che può non solamente generare un modello di portafoglio personalizzato per i vostri investimenti, quanto anche monitorare costantemente l’evoluzione delle posizioni finanziarie, al fine di ribilanciare le asset class man mano che passano i giorni, in linea con gli sviluppi di mercato. Una vera e propria “manutenzione” che consentirà di avere tra le mani un pacchetto di investimenti in grado di alimentare nuove opportunità di profitto in modo semplice e costante.

Cosa fa l’investitore?

Sulla base di quanto sopra, è intuibile come il Robo Advisor faccia buona parte del lavoro che dovrebbe fare al suo posto il trader… al quale saranno comunque demandate alcune attività indispensabili. Oltre a conservare il pieno controllo del proprio portafoglio (potrà attivare, sospendere, verificare e chiudere gli investimenti quando vorrà), l’investitore potrà infatti influenzare le scelte del Robo Advisor attraverso l’indicazione delle proprie abitudini, esperienze e preferenze di investimento (ad esempio, condividendo con lui la propria propensione al rischio o i propri obiettivi temporali).

Come scegliere il miglior Robo Advisor

Ora che abbiamo introdotto che cosa sia e cosa faccia il Robo Advisor, è giunto il momento di domandarci come poter scegliere il miglior programma per i nostri fini finanziari. Ribadendo che una tale valutazione richiederebbe un maggior livello di approfondimento, vogliamo proporvi fin da subito 3 brevi elementi di spunto e di riflessione, sulla base dei quali potreste trovare un Robo Advisor più qualificato e soddisfacente:

  • Livelli di investimento. Alcuni Robo Advisor prevedono livelli di investimenti minimi estremamente contenuti. Altri ancora non prevedono investimenti minimi, aprendo così le porte di tale servizio a chiunque voglia sperimentarlo. Valutate con attenzione quanto volete impiegare con il Robo Advisor: spesso, infatti, a soglie di ingresso più elevate corrispondono anche costi più vantaggiosi.
  • Costi: di norma il Robo Advisor presta un servizio a fronte di un onere percentuale sulla base dell’entità del deposito. Le percentuali possono variare anche in misura notevole, e rappresentano certamente un elemento che potrà farvi propendere per la scelta dell’uno o dell’altro servizio di indirizzo finanziario.
  • Assistenza: il supporto offerto al cliente è uno degli elementi che vi consigliamo di tenere sotto valutazione con la maggiore attenzione. Telefono, mail e chat sono gli strumenti con i quali potrete contattare gli esperti del Robo Advisor per ottenere una pronta assistenza: abbiate cura di “testare” il customer care, prima di aprire un account presso il servizio che avete valutato.

Quale robo advisor scegliere? Come riuscire a comprendere quale possa offrire il servizio migliore e possa garantire un rendimento migliore? La nostra cultura in tema di robo advisor è, purtroppo, decisamente scarsa, rispetto a Paesi, come quelli anglossassoni dove innovazione e startup riescono a dialogare con estrema facilità anche con il risparmio gestito. Non è tuttavia così facile offrire una valutazione sul robo advisor in quanto collegato a promozioni o strategie tecniche diverse per singolo istituto bancario.

  • LA CONFERENZA SUI ROBO ADVISOR Lo scorso settembre, Acosim ha realizzato la seconda edizione sulla conferenza sui robo advisors, fornendo informazioni utili e reportistica specifica sul fenomeno. Nella stessa, Daniele Bernardi ha voluto fornire molte informazioni utili sul mondo dei robo advisor e come scegliere quello dal quale iniziare ad investire. Le peculiarità dei robo advisor sono:
  • l’assenza di un consulente in carne ed ossa
  • la possibilità di scegliere se ricevere consigli e poi procedere agli investimenti personalmente, oppure utilizzare robo advisor collegati a sistemi di intermediazione finanziaria, che possono investire loro stessi in maniera diretta.

Quale Robo advisor scegliere

Non è tutt’oggi così facile comprendere quale robo advisor convinca veramente: Vanguard e Charles Schwab, da anni una delle più importanti socetà ETF a livello mondiale, ha introdotto un sistema RB (Schwab è addirittura gratuito) al fine di fidelizzare i propri clienti alla piattaforma.

UN ROBO ADVISOR E’ MIGLIORE DI UN CONSULENTE? – E’ meglio utilizzare una nuova piattaforma robo advisor o dare retta la nostro vecchio consulente finanziario? Domanda davvero difficile, in quanto l’approccio umano, specie in tema di investimenti, è ancora davvero fondamentale. I robo advisor sono software preimpostati seguendo precisi parametri dettati dall’operato umano. Uno dei vantaggi principali è, ad esempio, che i robo advisor costringono l’investitore a diversificare (attività spesso trascurata) e che, a differenza dei promotori, valutano l’approccio con il cliente in maniera fredda, calcolando il profilo di rischio in base a parametri certi (età, capitale, propensione all’investimento).

Vedi altri articoli del settore robo advisor.

Secondo lo studio eseguito da Bernardi, i robo advisor utilizzano ancora un modello di costruzione portafoglio decisamente obsoleto.  E’ forse, dunque, ancora troppo presto per stilare una sorta di classifica sui robo advisor in Italia, in quanto siamo tutt’oggi in una “epoca pionieristica” ove c’è ancora spazio, e tempo, per svilupparsi. I primi a prendere possesso, Moneyfarm e AdviseOnly, sono stati affiancati da altri dieci player che propongono un sistema di asset allocation in maniera automatizzata.

LE DIFFERENZE – Le differenze tra i diversi robo advisor sono sostanziali, così da creare veri e propri servizi differenti, gratuiti o a pagamento. Advise Only ha pensato di proporre obiettivi precisi per i portafogli Etf (come pensione integrativa, futuro dei figli, megatrend del futuro, finanza etica); oppure, pagando 49 euro l’anno, gli investitori riceveranno la lista di operazioni per ribilanciare il paniere, in base al mutamento delle mercato. Al contrario, Fundstore di Banca Ifigest punta ai fondi comuni e non agli Etf. Moneyfarm, invece, chiede l’apertura di un deposito titoli online presso Banca Sella. Il cliente, in questo caso, riceve via email le operazioni di compravendita consigliate, e può autorizzarle con un paio di click. Servizio del tutto analogo, quello di CheBanca! con il servizio di robo-advisory lanciato lo scorso febbraio, che però può essere fruito anche con l’ausilio di un operatore. 

IL MANDATO DI GESTIONE – l’alternativa migliore è indubbiamente quella del mandato di gestione con delega ad operare sul conto titoli. Esistono molteplici soluzioni (IBQuant, Diaman Scf, Giotto Sim, Invest Banca, Millenium Sim Banca solo per citarne alcune) differenti per tipologia di investimento (Etf o fondi) soglie minime di accesso, collaborazione più o meno automatizzata. Le commissioni sono generalmente inferiori all’1,5% annuo. In linea di massima, non è ancora ben chiaro se il robo advisor sia (ancora) visto come un semplice supporto alle attività di promozione finanziaria o possa rivelarsi un ottimo registra assoluto del piano di investimento, migliorandone il rendimento.

Perchè affidarsi ad un Robo Advisor?

È una delle tendenze finanziarie del momento: affidarsi al servizio di un robo advisor per poter cercare di ottimizzare il proprio portafoglio di investimenti.

Tuttavia, guai a cedere alle eccessive semplificazioni. Ogni robo advisor ha infatti delle caratteristiche specifiche, e sarebbe opportuno approfondire alcuni criteri di selezione per poter individuare solo quelli più adatti alle proprie esigenze.

Scopriamoli insieme!

A cosa vi serve?

È il punto di partenza principale: a cosa vi serve il robo-advisor? Quale è la vostra situazione patrimoniale di partenza? Quali sono i vostri obiettivi? Dovete risparmiare per mettere da parte qualcosa per la pensione o per acquistare casa tra 10-20 anni? Oppure avete della liquidità in eccesso, che volete sfruttare per qualche movimento fortemente speculativo? Siete in possesso di un grande patrimonio da frammentare, o avete pochi risparmi da far crescere gradualmente?

Fate dunque un’analisi della vostra situazione iniziale e dell’ideale condizione di arrivo. Così facendo riuscirete a discriminare i robo-advisor sulla base della tipologia di consulenza che possono offrire: alcuni di questi servizi, ad esempio, sono indirizzati esclusivamente a grandi patrimoni, mentre altri sembrano essere più in grado di cullare i le opportunità di investimento dei più giovani.

Quanto vi costa?

Terminato il primo step, potete procedere all’analisi del costo. Fortunatamente, la maggior parte dei robo-advisor in circolazione ha predisposto degli schemi comparativi piuttosto semplici da analizzare, e vi basterà dare uno sguardo al materiale informativo per rendervi conto quanto vi costerà (generalmente, in % sul patrimonio gestito) il servizio del robo-advisor.

Guai, però, a mettere il costo quale criterio più importante di tutti: ricordate che a volte i robo-advisor che costano di meno… sono anche quelli che possono darvi di meno in termini di analisi, qualità delle personalizzazioni, e così via.

Che servizi vi offre?

Ogni investitore ha esigenze specifiche, e ogni robo-advisor ha i suoi servizi di riferimento. Pertanto, oltre al costo, cercate di capire quali sono i tratti distintivi delle proposte del servizio che state valutando, quali siano i prodotti di investimento previsti, come cerca di diversificare il vostro portafoglio, quali sono i termini di classificazione che propone, come risponde ai vostri dubbi, e così via.

Ricordate che non esiste un robo-advisor necessariamente migliore di tutti gli altri, ma solamente un servizio che sarà il migliore per voi.

Che consulenza umana vi propone?

Il robo-advisor non sostituisce interamente il consulente umano e le decisioni dell’investitore, ma le accompagna con un servizio di analisi qualificata, che può poggiare su algoritmi professionali ed efficaci.

È proprio per questo motivo che, a nostro giudizio, un fondamentale criterio di selezione di un buon robo-advisor non può che essere rappresentato dalla necessità di comprendere quale sia la consulenza “umana” che è in grado di proporvi.

È presente uno staff sempre contattabile? O il servizio di consulenza personale è a disposizione solamente per patrimoni che superano una certa predeterminata soglia? Per voi è qualcosa di particolarmente importante o potete fare a meno di interloquire con un consulente in carne ed ossa?

Naturalmente, i criteri che potreste utilizzare per poter arrivare alla selezione di un robo-advisor adatto a soddisfare le vostre esigenze non finiscono naturalmente qui, e molti di questi sono talmente soggettivi che difficilmente potranno trovare interamente spazio in un elenco sintetico come quello di cui sopra.

Il nostro suggerimento è tuttavia di spendere il giusto tempo e la giusta attenzione sul primo dei criteri sopra individuati. Soffermatevi cioè sulle vostre reali esigenze e conoscenze di base, e su ciò che vi attendete da un buon servizio di advisoring online. In questo modo restringerete la ricerca, e arriverete più celermente alla scelta più efficace!

Comments (No)

Leave a Reply