Cambiare Bitcoin in contanti: come fare

Cambiare Bitcoin in contanti: come farlo in poche semplici mosse

Non tutti sanno che oggi giorno è possibile cambiare Bitcoin in contanti in maniera non difficile e, soprattutto, stando comodamente seduti a casa propria! Sono sempre di più, infatti, le piattaforme che hanno lanciato con successo servizi di conversione dei Bitcoin in euro, permettendovi così di poter arrivare in breve tempo al risultato finale: ottenere contanti in cambio di Bitcoin. Ma in che modo?

Come cambiare Bitcoin in contanti

Le migliori piattaforme per cambiare Bitcoin in contanti

Le piattaforme che permettono di usufruire di questo servizio sono numerose. Si pensi – tra le più note – a mtgox.com o a bitmarket.eu. Pur differenti come caratteristiche, il funzionamento è molto simile: è sufficiente registrarsi a simili servizi (la registrazione è del tutto gratuita), ed effettuare il trasferimento dei propri Bitcoin all’interno di tali piattaforme, scegliendo la valuta di conversione preferita. Successivamente, sarà possibile bonificare i Bitcoin così cambiati (ad esempio, in euro) sul proprio conto corrente o sulla propria carta prepagata, purché dotata di IBAN.

Conviene cambiare Bitcoin in contanti?

Quando vi avvicinate alla realizzazione di una simile operazione, ricordate sempre con particolare attenzione che non tutte le piattaforme adotteranno la stessa quotazione della valuta digitale, visualizzabile da qui, e gli stessi costi per la conversione. Di fatti, non esistendo un cambio “ufficiale”, quel che accadrà sarà molto semplice da prevedere: ogni piattaforma di cambio di Bitcoin in euro (o in altra valuta di vostra preferenza) potrà applicare i cambi che preferisce.

Leggi che: Conviene investire in Bitcoin?

Proprio per questo motivo il nostro consiglio è quello di dare sempre uno sguardo alle condizioni che vi verranno applicate, e quelle che potrebbero applicarvi i concorrenti della piattaforma che avete scelto di utilizzare, alla ricerca del miglior cambio disponibile sul mercato. Peraltro, la stessa cautela dovrà altresì essere riposta nei confronti dei costi che la piattaforma vi applicherà: state attenti nella loro valutazione, e cercate sempre di comprendere a quanto ammontano quelli effettivamente imposti alla transazione di cambio (generalmente si tratta di una percentuale sul controvalore, con un minimo stabilito in importo fisso).

Per quanto infine riguarda la convenienza ad effettuare una simile operazione, molto dipenderà dalle vostre necessità. Le quotazioni dei Bitcoin sono estremamente volatili per definizione e, dunque, non c’è un momento “giusto” per poter attuare il cambio della criptovaluta in euro. Provate a compiere qualche valutazione specifica in tal senso, e domandatevi se – sulla base delle vostre preferenze e della vostra situazione finanziaria – una operazione simile sia realmente quel che ci vuole!