Con l’avvento dell’Era Fintech e con l’implementazione di tecnologie sempre più “smart” gli esseri umani saranno sostituiti? Che ne sarà dei Consulenti degli investimenti “in carne ed ossa”? I Robo Advisor saranno gli unici Consulenti a cui dovremo affidare i nostri risparmi? Con molta probabilità, non ci sarà alcuna sostituzione del capitale umano, anzi i robot coadiuveranno gli operatori e gli addetti dell’industria del risparmio. Scopriamo ulteriori dettagli su come i Robo advisor riusciranno a svolgere un ruolo di supporto.

Robo advisors e Consulenti “umani”: quale migliore connubio?

I Robo Advisors offrono agli investitori la possibilità di impostare di interessanti strategie di investimento quanto più automatizzate, di creare portafogli quanto più diversificati possibili e di beneficiare di un’asset allocation basata su diversi profili di rischio ed orizzonte temporale, a seconda delle esigenze della clientela.

Per quanto conveniente possa essere, i Robo Advisor non rendono “obsoleti” i consulenti finanziari umani, sottolinea Joe Duran, fondatore e CEO di United Capital.

Questo perché i Robo Advisor non riescono sempre a pianificare tutto ad hoc, spesso e volentieri c’è necessità dell’intervento “umano”.

Non ho bisogno di un consulente umano affermano i Millennials, […] tutt’altro discorso vale per gli imprenditori e per gli investitori con ingenti capitali da investire”, spiega Duran.

Proprio, per questo segmento di clienti, i consulenti “in carne ed ossa” possono aiutarli ad investire meglio i propri capitali risparmiati, valutare le loro esigenze e assicurarsi che soddisfino i loro obiettivi.

Ciò significa fidelizzare con il cliente-risparmiatore e capire quali sono gli obiettivi di investimento. “Il nostro istinto naturale, soprattutto quando si tratta di soldi, è fare la cosa sbagliata“, sottolinea Duran.

Vogliamo tutti comprare una casa che non possiamo permetterci e tutti vogliamo mandare i nostri figli in una scuola privata. […] La realtà è che la tecnologia non sarà mai in grado di dirti, ‘Non sono sicuro che sia una grande idea’“, continua ad argomentare il fondatore e CEO di United Capital.

Piuttosto che competere con i robo advisor, i consulenti finanziari umani possono sfruttare questa tecnologia per migliorare la propria efficienza. Grazie alla tecnologia, i consulenti possono anche migliorare le comunicazioni con i clienti e rendersi maggiormente disponibili agli investitori, in particolare tramite i dispositivi mobili.

Un eccellente consulente deve essere in grado di usare la tecnologia per essere più connessi con la realtà e per interagire con la comunità di investitori“, conclude Duran.